Aria condizionata

Controllare lo stato di ricarica dell'aria condizionata, rispettando una manutenzione regolare, EVITA IL RISCHIO di  malfunzionamenti, maggiore consumo di carburante o sgradevoli odori all’interno della vettura.

Si tratta di un impianto molto delicato ed è necessario averne CURA per evitarne danni gravi e costosi. Un impianto di climatizzazione che non funziona correttamente inoltre influisce negativamente sul consumo di carburante e potrebbe generare sgradevoli odori all’interno della vettura.
Inoltre Studi hanno dimostrato che è anche una questione di SICUREZZA: chi guida in una vettura climatizzata reagisce molto più velocemente a ciò che gli accade mentre guida. I filtri inoltre contribuiscono ad avere aria più pulita in auto, visto che si occupano di filtrare i pollini e la polvere. In inverno invece l’aria condizionata può essere usata anche per sbrinare più brevemente il parabrezza.

La Essebi ti consiglia:

  • Far disinfettare l’impianto e sostituire i filtri almeno una volta l’anno.
  • Fare un controllo completo ogni 2 anni. Questo eviterà di dover poi sopportare costi ben più alti in caso di rottura dell’impianto.
  • Effettuare una ricarica del gas dell’impianto di climatizzazione circa ogni 20.000 km oppure ogni 2 anni.
  • Sostituire il filtro abitacolo ad ogni ricarica dell’impianto di aria condizionata.
  • Per evitare la formazione di funghi o batteri, ti consigliamo di spegnere il condizionatore circa 5 minuti prima di spegnere la vettura lasciando però accesa la ventilazione. Il risultato sarà quello di lasciare l’impianto completamente asciutto, rendendolo poco attraente ai batteri.
  • La cosa migliore che puoi fare per avere cura del tuo condizionatore è quella di rispettare le scadenze e i tempi di ogni check-up.
Categoria: 

Richiedi appuntamento

: